Predire il futuro? Una prestazione impossibile!

a cura di Laura Ferraioli (Associazione Consumatori Serenissima - Team P.A.R.I. / Progetto S.E.R.P.) 

Il passato lo abbiamo vissuto, il presente lo stiamo vivendo, il futuro…

Il futuro è un'incognita che non ci è dato risolvere!

Altro non possiamo che attenderlo con la speranza che ci sia favorevole e non si presenti preannunciato da venti di tempesta.

Gli ottimisti lo immaginano dipinto di rosa mentre chi ha l'abitudine di vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto non può che temerne l'arrivo, vivendo ogni istante che lo procede nell'ansia di non sapere cosa potrebbe succedere e quali sciagure potrebbe trascinarsi dietro.

E il futuro, che ben conosce gli uomini, sembra quasi divertirsi a tenerli sulle spine lanciando a volte segnali che portano a presagire il peggio e altre volte false rassicurazioni che regalano brevi illusioni destinate a dissolversi nel giro di un istante.  

E' indubbiamente una lotta impari che a mio parere è inutile combattere.

Ma non tutti la pensano allo stesso modo e anzi secondo taluni “Veggenti” il futuro non ha segreti perché quando non è scritto sul palmo di una mano è disegnato sui fondi del caffè o racchiuso in un'ampolla di vetro. 

Costoro, convinti come sono (o come dicono di essere!) di sapere ciò che è nascosto dietro l'angolo si lanciano di sovente in previsioni che francamente mi lasciano assai perplessa. Infatti, ammesso e non concesso che esista davvero qualcuno in grado di sapere quali numeri verranno estratti al gioco del Lotto, quanti figli si avrà la fortuna di mettere al mondo o se l'amore perduto verrà ritrovato, per quale motivo costui non usa mai i propri poteri per salvare vite umane magari prima che un terremoto 6.0 della scala Richter rada al suolo interi paesi o che un gruppo di terroristi si faccia saltare per aria in una stazione della metropolitana?

Dobbiamo dunque concludere che esiste la possibilità di sapere quale terno uscirà sulla ruota di Roma ma non quella di visualizzare la terra in procinto di tremare a pochi chilometri dalla sue mura?

Bella sfortuna! Avere simili facoltà e non poterle usare a fin di bene per salvare delle vite...

Pur riconoscendo a chiunque si professi capace di prevedere ciò che capiterà a distanza di due giorni, tre mesi o un anno la dovuta buonafede, mi preme una riflessione che sono certa sarà utile tanto agli “indovini” quanto a chi decide di ascoltarli: coloro i quali pensano di arricchirsi traendo guadagno dalle sopracitate “capacità soprannaturali” dovrebbe forse soffermarsi a ragionare su quanto “previsto” (ora si che è proprio il caso di usare un tale verbo!) dalla legge sull'oggetto del contratto.  

Per dirla in termini semplici: l'oggetto del contratto, sia esso scritto o verbale, deve essere lecito e possibile. Il che tradotto vuol dire che esso non deve riguardare prestazioni impossibili. Poiché ad oggi non risulta (in quanto non vi sono prove né certe né appurate!) che sia possibile prevedere il futuro, l'illecità dipende dal fatto che si vuole offrire, in cambio di un corrispettivo economico, una prestazione che è oggettivamente impossibile.

In sintesi: se faccio credere a qualcuno “con artifizi o raggiri” che una prestazione impossibile è invece possibile solo per avere il suo denaro, metto in atto una truffa con la conseguenza che il contratto civile che nasce in questo modo è illecito e per tale motivo non vi è modo di pretendere da chi lo ha sottoscritto alcun pagamento.

Quindi, se sul piano civilistico parliamo di contratto illecito o comunque con oggetto impossibile, sul piano penale ci troviamo a fare i conti con il reato di truffa che è procedibile su querela e che, in caso di condanna, comporta una reclusione da 6 mesi a 3 anni e una multa fino € 1.032,00.

A ciò aggiungasi un'ultima considerazione: che senso ha preoccuparsi di scoprire cosa potrebbe accadere domani se poi ci si dimentica di vivere ciò che offre l'oggi.

Tra tutte le parole conosciute “oggi” è una delle più corte, per scriverla si usano sole quattro lettere, eppure essa esprime un concetto incredibilmente prezioso perché è il tempo del presente, quello in cui possiamo dire “noi esistiamo, siamo vivi” e l'essere vivi è di per sé il più grande dei privilegi.

Il passato non è più un mistero, il presente si sta svelando in quest'istante, il futuro…

Il futuro: tempo al tempo!

translate website your language

http://www.etnomusicantes.it/im/custom/youtube.png

Fondatori & Promotori del "Progetto S.E.R.P."

Team P.A.R.I. (Fondatori Progetto S.E.R.P.)

Paranormal Activity Research Investigation

Il Portale del Progetto S.E.R.P. è il Sito del Team P.A.R.I

Team Collaboratori

Partner & Amici

Associazione Tutela del Consumatore

Daniele Ross, Mentalista

Mentalista, Intrattenitore Psichico

Web Radio del Gruppo Ok Network

Portale di Studio e Ricerca

Articoli S.E.R.P. su "Terra Incognita Magazine"

Ti piace questo Portale di Informazione sul Paranormale? Fallo sapere ai tuoi amici...

Privacy Policy

E-mail