Bufale Paranormali

a cura di Daniele Ross  (Mentalista - Team P.A.R.I. / Progetto S.E.R.P.)

“Posso credere a tutto, purché sia sufficientemente incredibile.”

(Oscar Wilde)

Uno degli elementi fondamentali che dovrebbe caratterizzare una mente curiosa è un sano scetticismo nei confronti del mondo. Essere scettici non equivale a non credere a nulla, ma ad abbracciare un rigoroso metodo di valutazione delle informazioni che faccia separare ciò che è vero da ciò che è falso. Sfortunatamente, di default, la nostra mente è restia a lavorare in questa maniera.

Le nostre menti possiedono una sorta di doppio sistema. Uno è fatto di “pensieri veloci” che si susseguono in maniera automatica, forniscono risposte predefinite e richiedono un dispendio energetico minimo; l’altro ha un’indole decisamente più razionale, approfondisce ogni informazione attraverso dei “pensieri lenti” ed è cognitivamente più dispendioso. Il primo sistema agisce in maniera inconsapevole, a differenza del secondo, che si attiva con la focalizzazione mentale nel momento in cui sono richieste delle attività impegnative. Siamo portati a identificare il nostro io pensante con il sistema dei “pensieri lenti”, ignorando che, in realtà, è il sistema dei “pensieri veloci” a determinare gran parte delle scelte che illusoriamente crediamo di deliberare.

Quando pensiamo in modo automatico ci predisponiamo ad accogliere come vera qualsiasi cosa ci venga proposta. Per la nostra mente il concetto di falso, almeno in prima battuta, è totalmente ignorato. È come se dentro di noi ci fossero due scatole etichettate con "Vero" e "Falso" e i vari documenti in arrivo venissero inseriti, da un sistema automatico, nella scatola "Vero". Solo in seguito potranno essere analizzati per stabilirne l'esatta collocazione. In pratica, la modalità “vero” non richiede nessuno sforzo, quella “falso” richiede un atto consapevole e un notevole dispendio di tempo ed energia.

Lo Psicologo Daniel Gilbert parla di questo fenomeno dicendo che, per sua natura, la nostra mente per elaborare qualcosa deve anche solo per una frazione di secondo credervi. In pratica, è vera questa relazione:

Comprendere = credere

Se vi dicessi di pensare a un asino che vola, voi dovreste, pur sapendo che questi esseri non esistono, figurarvelo mentalmente, per poi negarne subito dopo l’esistenza. Questo è un esempio lampante, ma cosa dire di affermazioni più ambigue e difficilmente verificabili? Se lo sforzo richiesto è eccessivo, potremmo addirittura interrompere il processo di verifica accettando inconsciamente per buono quanto ci viene detto. Così, passa il tempo e tutte queste affermazioni entrano a far parte del nostro bagaglio di verità e preconcetti e poco alla volta modellano letteralmente la nostra realtà.

È questo uno dei motivi per cui le bufale si diffondono in rete in maniera massiccia. La gran mole di informazioni a cui siamo sottoposti, unita a una navigazione spesso distratta, ci rendono vettori di storie prive di ogni logica.

In particolare, nell’ambito della Ricerca dei "fenomeni anomali", è facile non tenere conto del fatto che molte delle convinzioni a cui spesso si fa riferimento potrebbero essere il frutto di affermazioni false o non verificate che, per inerzia mentale, hanno finito per generare delle verità ampiamente condivise ma prive di alcun fondamento. In questo settore è necessario un ampio intervento di demistificazione che possa favorire una valida ricerca, oltre a contrastare una mentalità “aperta” che ha fatto la fortuna di imbroglioni e truffatori

È insomma necessario non dare per scontato nulla, abbracciare un atteggiamento critico e non assumere che le cose siano così come sembrano. Si tratta di modificare letteralmente il proprio approccio alla vita. Può non essere semplice, è una pratica che richiede molta disciplina mentale, ma porta sicuramente notevoli benefici. Voi conoscerete la verità e la verità vi renderà liberi è stato detto; è solo attraverso un continuo processo di demistificazione della realtà che, in effetti, possiamo non considerarci in balia delle affermazioni altrui.  

Siate scettici, è il consiglio migliore che io possa darvi.

translate website your language

http://www.etnomusicantes.it/im/custom/youtube.png

Fondatori & Promotori del "Progetto S.E.R.P."

Team P.A.R.I. (Fondatori Progetto S.E.R.P.)

Paranormal Activity Research Investigation

Il Portale del Progetto S.E.R.P. è il Sito del Team P.A.R.I

Team Collaboratori

Partner & Amici

Associazione Tutela del Consumatore

Daniele Ross, Mentalista

Mentalista, Intrattenitore Psichico

Web Radio del Gruppo Ok Network

Portale di Studio e Ricerca

Articoli S.E.R.P. su "Terra Incognita Magazine"

Ti piace questo Portale di Informazione sul Paranormale? Fallo sapere ai tuoi amici...

Privacy Policy

E-mail