"Crop Circle" Cerchio nel Grano (Bienate, Milano)

Team P.A.R.I. / S.E.R.P. - 07/07/2013

P.A.R.I. Paranormal Activity Research Investigation

( Progetto S.E.R.P. Studi E Ricerche sul Paranormale )

Ricercatori : Lorenzo Righetti, Mauro Breme

Fotografie : Lorenzo Righetti, Mauro Breme

Relazione

"Crop Circle" Cerchio nel Grano

traversa di Via Enzo Ferrari (Bienate, Milano)

Introduzione :

La nostra amica e Collaboratrice Debora Atena, Fondatrice di “Home Base - The Box”, ci ha contattato dopo che un visitatore del suo Forum, ha pubblicato un Topic inerente alla comparsa di un “Cerchio nel grano” nel Comune di Bienate nella Provincia di Milano.

La segnalazione risale al 03/07/2013. Il ragazzo in questione non ha fornito fotografie ma solo una breve descrizione, qui potete leggere il suo Topic sul Forum di Debora.

Preparazione :

La mattina del 07/07/2013 ci siamo recati sul posto per prendere visione del artefatto.

Arrivati nel comune di Bienate abbiamo seguito le indicazioni fornitaci per avvicinarci alla formazione, abbiamo quindi percorso una strada sterrata per circa duecento metri vicino ad una zona industriale.

Identificato il “Crop Circle” abbiamo ispezionato la zona esterna prima di inoltrarci, dalla carreggiata (sterrata) vi sono due tracce di calpestio che dirigono al centro del Cerchio più grande.

Prima di entrare nel campo, abbiamo azionato una serie di apparecchiature per registrare i diversi valori ambientali, la stessa modalità l'abbiamo ripetuta all'interno del Cerchio con maggiore diametro.

Rendiamo noto che non siamo stati i primi ad entrare, il giorno prima del nostro sopralluogo, sul sito “LegnanoNews”, compariva un articolo con annesse delle foto scattate all’interno, finalizzato ad un semplice sopralluogo fotografico senza un analisi del sito o della fattura di esso. Riteniamo però, che la contaminazione umana dello stesso, sia stata minima e non invasiva, abbiamo dedotto questo da una nostra comparsa in paese dove chiedevamo a bar, edicole e passanti se fossero a conoscenza del artefatto, nessuno degli intervistati sapeva della nuova formazione (ma facevano riferimento a quella del giugno 2011) e neanche la stampa locale ne aveva fatto menzione. Non ci stupiamo di questo dal momento che il “Crop Circle” è “comparso” in una zona poco trafficata, prettamente per uso industriale, e dalla strada principale era visibile solo con un attento esame, abbiamo infatti avuto non poche difficoltà a rintracciarlo e anche a poche decine di metri veniva coperto dai fitti steli di grano circostanti impedendo una visione completa dello stesso.

Analisi Morfologica del “Crop Circle” :

Il manufatto si presenta di medio-grande dimensione, con un disegno semplice e poco elaborato, è orientato a 308° Nord, il primo Cerchio ha un diametro di 22 metri con un corridoio lungo 10 metri e largo 2 metri che conduce ad un 2° Cerchio più piccolo, di diametro 10 metri, un secondo corridoio di 4 metri che intercorre tra il 2° e il 3° Cerchio, quest'ultimo con un diametro 5 metri, il terzo ed ultimo corridoio si interrompe dopo 5 metri con una larghezza minore rispetto agli altri due, in questo caso si ferma ad 1 metro. L'altezza degli steli di grano è di 80 cm. (vedi foto sopra per le dimensioni del “Crop Circle”).

La linearità dei Cerchi e dei corridoi, risulta imprecisa, infatti, si notano negli allineamenti del grano delle “sbandate” ed imperfezioni.

L'ultimo corridoio si mostra incompiuto, non coerente col resto dell'opera e con maggiori imperfezioni, lasciano quindi pensare non ad un errore di esecuzione, ma ad un abbandono frettoloso dei lavori.

Nel Cerchio centrale vi sono altre due tracce di calpestio che portano anch’esse sulla strada sterrata, l’intera formazione conta quindi un totale di 4 “passatoie/vie di fuga”.

Piegatura del Grano :

Nel Cerchio più grande, la piegatura del grano è in senso orario, e nei due successivi, è in senso anti-orario.

La piegatura è stata eseguita dall'esterno verso l'interno, “centro cerchio”.

I corridoi presentano una piegatura abbastanza “ordinata” che dirige nei cerchi successivi, per la loro disposizione, sembrerebbe che siano stati eseguiti dopo il completamento dei Cerchi.

La piegatura del grano, si presenta con gli steli sdraiati e allineati a terra, non presentano nessuna curvatura particolare, si notano steli strappati tipico effetto causato da oggetti ed assi per piegatura che sono stati spinti con forza, la stessa sorte la si nota sulle punte delle spighe, che appaiono sgranate e rovinate. Vi sono alcune zone non perfettamente piegate, è infatti possibile vedere dalle foto dei gruppetti di steli semi-alzati.

Il terreno appare compatto senza evidenti segni di trazione, la ghiaia presente risulta libera dal terreno, “galleggiante” sinonimo che non ha subito pressioni durante le operazioni di piegatura.

Sotto al grano piegato si trovano fiori e piantine verdi che non hanno subito danni, non abbiamo trovato nessun insetto morto, ma semmai il terreno è ricco di fauna campestre, nel momento dell'indagine vi erano formiche sugli steli adagiati, oltre a moscerini e farfalle che libravano con estrema naturalezza all'interno della formazione.

Temperature :

Temperatura fuori dal “Crop Circle” : 30°c

Temperatura dentro il “Crop Circle” : 30°c

Temperatura steli di grano piegati del “Crop Circle” : 33°c

Strumenti utilizzati :

L'indagine strumentale è iniziata alle ore 10:00 ed è terminata alle ore 12:00, gli strumenti impiegati sono stati i seguenti :

  • Contatore Geiger Gamma Scout w/Alert - Radiazioni ionizzanti / Decadimento di tipo Alfa/Beta/Gamma (Nuclei di Elio, Elettroni, Fotoni ad alta energia)
  • Rilevatore di onde elettro-magnetiche TenmarsTM-195 E.M.F./E.L.F./R.F./Microonde su 3 assi
  • Rilevatore di onde elettro-magnetiche Tenmars TM-191E.M.F./E.L.F. su singola asse
  • Rilevatore di onde elettro-magnetiche K-II E.M.F./VLF mG-mT
  • Rilevatore di onde elettro-magnetiche “Cell Sensor” E.M.F./V.L.F. mG - wM/cm2
  • Rilevatore di onde elettro-magnetiche XB-68E.M.F./R.F./G.S.M./WI-FI
  • Rilevatore di metalli ad induzione elettro-magnetica
  • Termometro ambientale
  • Pirometro doppio laser
  • Metro laser 
  • Radio-dispositivo ad onde corte “A.M./S.W.” modificata per le basse frequenze
  • Bussola analogica per campo magnetico terrestre e gradi cardinali
  • Fotocamera digitale 
  • Videocamera digitale

Il Contatore Geiger w/Alert e il Rilevatore elettro-magnetico Tenmars TM-195, sono gli unici strumenti che hanno registrato dei dati, (ma non anomali), andiamo ad osservarli…

Valori raccolti al di fuori della formazione :

Contatore Geiger :

013.58 μSv/h

Rilevatore E.M. :

w/cm2 0.002

mW/m 102.7

Wa/m 277.6

w/m2 13.714

Valori raccolti all’interno della formazione :

Contatore Geiger :

013.41 μSv/h (- 000.17)

Rilevatore E.M. :

w/cm2 0.003 (+ 0.001)

mW/m 132.7 (+ 030.0)

Wa/m 367.7 (+ 090.1)

w/m2 13.740 (+ 00.026)

Come si nota nei valori del Rilevatore E.M., vi è una differenza, a nostro giudizio tale differenza è data dalla forma spiroidale del grano piegato, ricordiamo, che gli strumenti sono stati posti al centro del Cerchio, la spirale nella parte terminale interna, sembrerebbe costituire il punto di accumulo e di uscita maggiore delle forze elettriche ed elettro-magnetiche.

Esempio, tutto ciò che vi è sul nostro pianeta è soggetto al magnetismo terrestre, ogni forma vivente o inanimata ha la caratteristica di fungere da conduttore, almeno per quanto riguarda l'elettromagnetismo, una spirale si comporta a grandi linee come un tubo per l'acqua, dove la sezione è più grande passerà un certo quantitativo di liquido con una certa velocità, la dove vi sarà un restringimento l'acqua avrà una velocità maggiore, questo fenomeno viene chiamato “tubo di Venturi”. La spirale è un po’ come il tubo nelle parti periferiche, ha un raggio maggiore per poi diminuire drasticamente al centro, e le forze in gioco registrabili sono nettamente più elevate proprio nel punto d'uscita, in questo caso il centro della formazione “Crop Circle”.

Il Contatore Geiger, a differenza del Rilevatore E.M., ha registrato dei valori minori all’interno della formazione, anche se di poco, poiché tra il grano schiacciato non vi era abbondanza di erba verde e flora comune, quindi è intuitivo che al di fuori del Cerchio lo strumento abbia registrato delle “radiazioni” provenienti da acidi umici vegetali, difatti nei lati della strada sterrata vi era un’abbondante striscia di “verde” che ne conferma l’ipotesi.

Non abbiamo rilevato nessuna anomalia o interferenza con la radio a bassa frequenza. Nessuna anomalia di funzionamento nemmeno con i telefoni cellulari, al termine delle indagini li abbiamo accesi provando ad effettuare una chiamata, la quale è andata a buon fine. Anche per quanto riguarda le sensazioni personali, non abbiamo avvertito nulla di particolare, nessuna sensazione di malessere o quant’altro degna di nota. Era tutto perfettamente nella norma, sia a livello strumentale che a livello personale psico-fisico di entrambi i Ricercatori presenti in loco.

Conclusioni e Risultati :

Da quanto si evince dai risultati delle indagini, a nostro giudizio, è evidente che la formazione è stata eseguita da persone e non da “Alieni”. Solitamente vengono fatte per gioco, sfida e dimostrazioni di vario genere. Probabilmente anche per il compiacimento di vedere le proprie fatiche sui giornali e TV locali e/o nazionali. Ovviamente vengono fatti nel cuore della notte e in luoghi poco frequentati. Ne rimane il danneggiamento di una notevole parte del raccolto, dove l’agricoltore non riceverà nessun risarcimento.

Riguardo queste formazioni, tutte le teorie esposte dai Ricercatori del settore, testimonianze raccolte in molti paesi del mondo nel corso degli anni, a cui vengono attribuite risposte di carattere “Ufologico”,  non trovano nessun riscontro con il presente Studio, rientrando quest’ultimo nelle spiegazioni razionali ed umane.

Lorenzo Righetti - Presidente del Team P.A.R.I. Paranormal Activity Research Investigation e del Progetto S.E.R.P.
Mauro Breme - Vice Presidente del Team P.A.R.I. Paranormal Activity Research Investigation e del Progetto S.E.R.P.

Articoli giornalistici

Clicca qui sotto per leggere l'articolo su

>>> "VareseNews" <<<

Clicca qui sotto per leggere l'articolo su

>>> "La Repubblica di Milano.it" <<<

Clicca qui sotto per leggere l'articolo su

>>> "MilanoToday.it" <<<

Ringraziamo "Home Base The Box" per averci segnalato il Caso.

Clicca qui sotto per leggere l'articolo su

>>> "Home Base The Box" <<<

Intervista

Debora Avola, Co-Fondatrice di "Home Base - The Box", ci ha fatto un intervista riguardo il "Crop Circle"

Clicca sul banner quì sotto per leggerla!

Fotografie

>>> Crop Circle sempre a Bienate, ma nel 2011 <<<

Clicca qui sopra per leggere l'articolo

GUARDA ANCHE : 

translate website your language

http://www.etnomusicantes.it/im/custom/youtube.png

Fondatori & Promotori del "Progetto S.E.R.P."

Team P.A.R.I. (Fondatori Progetto S.E.R.P.)

Paranormal Activity Research Investigation

Il Portale del Progetto S.E.R.P. è il Sito del Team P.A.R.I

Team Collaboratori

Partner & Amici

Associazione Tutela del Consumatore

Daniele Ross, Mentalista

Mentalista, Intrattenitore Psichico

Web Radio del Gruppo Ok Network

Portale di Studio e Ricerca

Articoli S.E.R.P. su "Terra Incognita Magazine"

Ti piace questo Portale di Informazione sul Paranormale? Fallo sapere ai tuoi amici...

Privacy Policy

E-mail